Smart Human Computer Interaction Lab

VISION

Il laboratorio di smart Human Computer Interaction (HCI Lab) studia nuove modalita’ di interazione con le tecnologie, e come le tecnologie sono in grado di trasformare, valorizzare e migliorare la nostra vita.
L’obiettivo principale del laboratorio e quello di studiare e comprendere le esigenze degli utenti, compresi quelli con disabilità, progettare e sviluppare interazioni uomo-macchinina avanzatee intelligenti e al tempo stesso sperimentare nuove metodologie di valutazione delle interfacce utente con un approccio altamente interdisciplinare mutuato dalle scienze ergonomiche, cognitive e sociali.
Una particolare attenzione sara’ dedicata alla progettazione dell’interazione negli ubiquitous smart and augmented environment (smart home, smart factory, smart classroom), e con gli smart objects e i social robots al fine di ottenere una perfetta integrazione della tecnologia interattiva nella vita quotidiana.

MISSION

Il presente il labotatorio è coinvolto e attivo nelle seguenti tematiche di ricerca:

  • wereable computing
  • brain computer interaction
  • gestural interaction
  • human robot interaction
  • information visualization

CARATTERISTICHE DISTINTIVE

Il laboratorio smart HCI è in grado di attrarre utenti e partener di progetto per la sua vocazione fortemente innovativa e d’avanguardia caratterizzata da una forte multidisciplinarietà. Gli obiettivi di ricerca sono allo stesso tempo tecnologici (sviluppo di tecnologie innovative), metodologici (sviluppo di nuove metodologie di design e di valutazione), sociali (indagare come le persone utilizzano e beneficiano delle tecnologie, e come le vorrebbero) e psicologici (applicare principi presi in prestito dalla psicologia e dall’ergonomia per prevedere e capire come gli utenti si approcciano e usano le tecnologie).
Altro punto di forza è legato al fatto che Il laboratorio ha una vocazione fortemente applicativa, e può essere di affiancamento e supporto ad altri progetti di ricerca in tutte le fasi di progettazione/sviluppo: dall’analisi dei requisiti ai primi prototipi interattivi, fino alla fase finale di messa in campo.

Team

gena

CRISTINA GENA
Responsabile del laboratorio

Valerio Cietto – Dipartimento di Informatica
Filippo Barbera – Dipartimento di Culture, Politica e Società
Guido Boella – Dipartimento di Informatica
Federica Cena – Dipartimento di Informatica
Luca Console – Dipartimento di Informatica
Roberto Di Monaco – Dipartimento di Culture, Politica e Società
Stefano Magariello – Dipartimento di Culture, Politica e Società
Margherita Micheletti Cremasco – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
Dario Padovan – Dipartimento di Culture, Politica e Società
Amon Rapp – Dipartimento di Informatica
Beatrice Surano – Dipartimento di Culture, Politica e Società
Lia Tirabeni –  Dipartimento di Culture, Politica e Società
Marco Trizio – Dipartimento di Psicologia
Fabiana Vernero – Dipartimento di Informatica

News

Gallery

Progetti o ricerche innovative

Eventi organizzati

World Usability Day (WUD)

Evento annuale a rilevanza nazionale, che “dal 2005 viene promosso su scala globale da una comunità di professionisti che operano in svariati settori – industria, educazione, pubblica amministrazione, ricerca. Tutti accomunati da un obiettivo: lavorare per garantire che la tecnologia funzioni come fattore di promozione delle persone, dell’espressione e della realizzazione individuale e della cittadinanza attiva a livello globale”

2017 / 2016

Videogallery