Il centro ICxT

Sergio Scamuzzi
Presidente

Marco Pironti
Direttore

ICxT è un Centro Interdipartimentale di innovazione dell’Università di Torino, ospitato presso il Campus Einaudi, nato per sviluppare progetti tecnologicamente innovativi con le imprese e il territorio su tematiche quali circular economy, smart city, energy, food, human computer interaction, personal technology, internet of things e smart factory. L’obiettivo del Centro è offrire competenze multidisciplinari basate su tecnologie innovative sulla base delle esperienze interdipartimentali che pongono l’Univeristà al centro di un ecosistema innovativo.

Obiettivi

Le imprese, in particolare PMI, si rivolgono all’ICxT per lo sviluppo di progetti o ricerche innovative che i gruppi di ricerca affrontano utilizzando soluzioni tecnologiche d’avanguardia e un approccio multidisciplinare, coinvolgendo studenti e ricercatori di diversa estrazione accademica. Infrastrutture tecnologiche per il design e la prototipazione, tecnologie innovative da utilizzare nella creazione di oggetti smart, programmi software e macchine con potenza di calcolo vengono messe a disposizione delle imprese che possono sviluppare all’interno del centro il proprio progetto innovativo. I progetti una volta sviluppati vengono testati nella loro fase prototipale attraverso living labs costituiti da studenti o da utenti selezionati.

I punti di forza del centro

  • un approccio interdisciplinare e multidisciplinare alle problematiche e necessità dell’azienda attraverso la collaborazione di 10 dipartimenti. Il centro apporta ai progetti una visione innovativa data dalla contaminazione di diversi saperi.
  • uno scambio di competenze continuo tra aziende e università. I progetti infatti coinvolgono le imprese, soprattutto PMI, non solo come utenti ma anche come attori con competenze specifiche da utilizzare su progetti innovativi.
  • una crescita del territorio. I progetti delle PMI vengono spesso finanziati da grandi player, interessati alla diffusione del progetto sul territorio coinvolgendo anche realtà diverse dalle PMI.
  • il centro copre l’intera filiera della prototipazione e si appoggia ad aziende partner con le quali collabora per supportare i diversi progetti nella fase di pre-industrializzazione e industrializzazione.

Storia

ICXT nasce nel 2015 dalla collaborazione di 10 Dipartimenti (Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche, Management, Culture Politica e Società, Scienze della vita e biologia dei sistemi, Informatica, Giurisprudenza, Psicologia, Economia e Statistica Cognetti de Martiis, Chimica e Filosofia e Scienze dell’Educazione).
L’ICXT non solo sostiene le aziende nello sviluppo di progetti innovativi ma propone anche un modo innovativo di approccio alla didattica, entrando in filiera con il nuovo corso di Laurea in Comunicazione Sociale, Innovazione e Nuove Tecnologie e con il dottorato in Innovation for the Circular Economy.

Organizzazione

L’ICXT è strutturato in 7 laboratori (circural economy, smart city, smart energy, smart factory, smart food, smart human computer interaction, smart personal technology) che condividono il laboratorio di prototipazione Crafting Lab (dove viene creato il prototipo attraverso tecniche di stampa 3D) e uno spazio di co-working Contamination & Skills Lab (dove ricercatori e aziende e studenti collaborano allo sviluppo dei progetti). L’intero modello di sviluppo del Centro si basa sulla valutazione della fattibilità e sostenibilità economica e sociale, con un’attenta analisi del modello di business sottostante i singoli progetti.
Ad oggi l’ICXT coinvolge oltre 40 membri tra ricercatori e professori, oltre 50 partner aziendali (con i quali collabora sui progetti innovativi) e altri partner istituzionali (API; UI, Incubatore 2I3T dell’Università di Torino, Westminster University Business School, Euromed, RiSe-research and innovation for smart enterprise, Athens University).

Network e progetti

Fanno parte del network di ICxT, tra gli altri: EBV Elektronic, Byters, Rise, Wind, TC-Web, Tag.Talent Garden Torino, Sysdev, Synestesia, SST, Sellalab, Saet, Prologic, Primeconcept, Plugwera, Oryza, Login, Leone, Noesis, Movincon, Modelway,Melazeta, InforElea, InStudio, Hellsa Prototyping, Gruppo Scai, Gerbandysoftware, Fin soft, Ferrino, EnviPark, Enter Cloud suite, Emhancer, Emsproto, Eggers2.0, Deloitte, CSP, Consulman, Consoft sistemi, Codex, Celim, Caffarel, Cadmoinfor, Aromitalia, Socialfare/Torino NordOvest , Almec, Aizoon, 3Hpartner, Amazon Italia, Huawei.

I principali progetti già approvati e finanziati del Centro attualmente in corso sono:

  • Dysloman (Piattaforma Fabbrica intelligente – Regione Piemonte)
  • Humans (Piattaforma Fabbrica intelligente – Regione Piemonte)
  • Green factory4compo (Piattaforma Fabbrica intelligente – Regione Piemonte)
  • Tim Lab IoT e Smart factory
  • Carioca Smart Factory
  • DIMA HUB nell’ambito dei progetti europei– I4MS
  • HPC4AI
  • FORTISSIMO 2
  • Progetto PIUMA
  • Progetto Social4School
  • DecidiTorino